Cerca in M&B Music
Facebook
ADV
Categorie

Gianna Nannini – Ogni Tanto – Ascolto e testo

Ogni tanto di Gianna Nannini anticipa l’uscita dell’album intitolato Io e te che uscirà in tutta Europa l’11 gennaio 2011.

Gianna Nannini ha voluto dedicare questo singolo alla figlia Penelope.

youtube

Il testo di Ogni Tanto – di Gianna Nannini

Ogni tanto mi sorprendo un po’ ti invento un po’ ti dai
Ogni tanto perdo il filo forse non ci sei
non hai nome chi ti crede fiore di ninfea
Duri un attimo
Ogni tanto fai spavento
prendi tutto e non ti fermo

Amor che nulla hai dato al mondo
Quando il tuo sguardo arriverà
Sarà il dolore di un crescendo
Sarà come vedersi dentro

Amor che nulla hai dato al mondo
Quando quest’alba esploderà
Sarà la fine di ogni stella
Sarà come cadere a terra

Ogni tanto mi sospendo foglie al vento vengo da te
Sei celeste melodia tutto cambierai per un attimo

Amor che nulla hai dato al mondo
Quando l’estate arriverà
Sarà il dolore di un crescendo
Sarà come riaverti dentro

Ogni tanto penso a te
Sposti tutti i miei confini

Amor che bello darti al mondo

Amor che bello darsi al mondo
Quando quest’alba esploderà
Vivrò nel fuoco di una stella
per lasciare con te la terra

10 Commenti a “Gianna Nannini – Ogni Tanto – Ascolto e testo”

  • alessandra says:

    Ma perche’ giudicare? Troppo facile spendere parole sulla vita altrui……Diceva un saggio”se non si ha niente di bello da dire….meglio tacere.”

  • Follettarosa says:

    Giustamente è meglio non nascere affatto, non scoprire mai le bellezze dalla vita piuttosto che ritrovarsi con un genitore vecchio a 20 anni! Che interessante punto di vista, mi spiace ma non riesco a comprenderlo.
    …e poi ci sono persone che o perchè abbandonate o per sfortuna si ritrovano senza genitori fin da piccoli, chiedete loro se avrebbero preferito non nascere!

  • Il Mercy says:

    Al giorno d’oggi li facciamo da troppo vecchi già in modo naturale i figli, figurarsi forzando il naturale corso della natura (e scusate il gioco di parole).

  • myway says:

    Ma per favore! Qui non si tratta di “giudicare”, si tratta di avere rispetto! Rispetto per chi rimarrà PRIMA con una madre vecchia e inadatta e SUCCESSIVAMENTE senza la stessa!

  • terry says:

    Nessuno ha il diritto di giudicare le scelte altrui…. è la sensazione piu bella quella di avere un bimbo che ti cresce dentro. C’è ben altro al mondo di che vergognarsi!! Complimenti Gianna

  • LUISA says:

    Il mistero della maternità non può essere espresso in poche ed aride parole. Quello che si può scrivere però è proprio in questa splendida canzone.
    Avere e sentire dentro di sé la vita, dare vita e riceverla da essa. Non ci sono altre parole da aggiungere, il resto è tutto nel cuore.
    Brava Gianna e ben arrivata Penelope, sulle note di una canzone che vivrà per proteggere i tuoi sogni, qualsiasi cosa accada.

  • Franca says:

    per non parlare della vergogna Elton John, neopapà omosessuale grazie a madre surrogata a 63 anni.

  • My Way says:

    Far nascere un bambino a 50 anni, significa averne 70 quando lui ne avrà 20, e cioè nel momento in cui avrà più bisogno di qualcuno di valido al proprio fianco.
    I figli si fanno da giovani e sennò si fa a meno!
    Questo è puro egoismo, altro che coraggio!

  • Raffaella says:

    lascia perdere le critiche…..da quando far nascere una creatura è riprovevole?!! Poche donne hanno il tuo coraggio, rimettersi in gioco a 50 anni!! La loro è solo invidia! Gran brutta cosa. A te tanti auguri!

  • my way says:

    Invece di fare dediche, dovrebbe farsi un esame di coscienza…

Lascia un Commento