Tutte le canzoni della Prima stagione di Breaking Bad

Breaking Bad – Reazioni collaterali (Titolo originale Breaking Bad), serie televisiva statunitense ideata da Vince Gilligan con protagonisti principali Bryan Cranston nella parte di Walter White e Aaron Paul nella parte di Jesse Pinkman (doppiati in italiano rispettivamente da Stefano De Sando e Francesco Pezzulli.

Le musiche originali sono affidate al compositore Dave Porter, compresa la sigla iniziale main title theme.

breaking bad

Questa invece è la lista di tutti i brani non originali utilizzati come colonna sonora in tutte le puntate della Season 1:

Episodio 1: Pilot – Questione di chimica
Stonewall Jackson, Come on Home and Have Your Next Affair With Me
Carolina Slim, Dirty South Hustla
Rodrigo y Gabriela, Tamacun
The In-Crowd, Mango Walk
Working for a Nuclear Free City, Dead Fingers
SDK (feat. Tori Papa), A Gosar
Pudge, Get Low
Molotov, Apocalypsh*t
Mick Harvey, Out of Time Man

Episodio 2: Cat’s in the Bag… – Senza ritorno
Clyde McPhatter, You’re Movin’ Me
Trump, Keep Ballin’
Ticklah, Nine Years
Glen Phillips, The Hole

Episodio 3: …And the Bag’s in the River – Conseguenze radicali

Sasha Dobson, Without You

Episodio 4: Cancer Man – Una malattia scomoda

Black Feather, Etienne de Silhouette
The Pack, Fly
Say Anything, Baby Girl, I’m A Blur
Franz Joseph Haydn, String Quartet in D Major, Op. 64, No. 5, ‘The Lark’
Darondo, Didn’t I

Episodio 5: Gray Matter – Materia grigia
Bronx River Parkway, Deixa Pra La
Bronx River Parkway, Mas y Mas
Fujiya & Miyagi, Uh
Koop, Koop Island Blues (feat. Ane Brun)

Episodio 6: Crazy Handful of Nothin’ – Un pugno di mosche
Paul Rothman, Scoobidoo Love
That Click Gang, Good Times
Max One, Te Rompo
Bernie Leadon, Suntan Lotion
Jonaty Garcia Los Pistoleros
The Silver Seas Catch Yer Own Train

Episodio 7: A No Rough Stuff Type Deal – Vendetta
Hurricane Chris, The Hand Clap
10,000 Maniacs, Candy Everybody Wants
The Motels, Suddenly Last Summer
Bettine Clemen, Double Concerto in D minor, Largo Flute
Keziah Jones, Beautiful Emile
Gnarls Barkley, Who’s Gonna Save My Soul

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.