Il gioco – Negrita – Con Testo

In radio e disponibile per il download digitale da venerdì 27 febbraio 2015, Il gioco è il singolo che anticipa 9, l’album dei Negrita in pubblicazione il 24 marzo.

«Il gioco è un viaggio nelle strade tortuose della vita – racconta Pau – Un uragano emotivo che travolge ricordi ed intenzioni, nel gioco più complesso col quale ogni essere umano è alle prese: la sua stessa esistenza».

Registrato al “Grouse Lodge” (Rosemount, Irlanda) e masterizzato da Ted Jensen allo “Sterling Sound” (New York, Usa), il nuovo album contiene 13 brani che recuperano le radici più rock della band.

I nostri dischi precedenti nascono all’insegna di viaggi importanti. Questi viaggi ci hanno sempre portato in paesi e territori alternativi rispetto alla scena rock: Brasile, Argentina, Spagna. Qui al Grouse Lodge, in Irlanda, si respira l’aria e l’atmosfera che permeava i dischi che abbiamo ascoltato dell’adolescenza. Qui siamo effettivamente nel cuore del Rock – (Drigo)”.

negrita-il-gioco-cover

Il testo de Il gioco – in download su iTunes

L’incendio di un tramonto nel buio della sera
la luce dei lampioni su queste strade di cera
guidando verso Nord in un lunedì da cani
comete di ricordi ad indicare il mio domani

Il tempo passa dritto non prova nostalgia
e lascia dentro gli occhi l’amarezza e l’allegria
generazione in ciclo con le loro convinzioni
che mescolano i sogni a una manciata di canzoni
la vita è un uragano che ci strappa le vele
un’autostrada in fiamme con curve di miele
è una tempesta, è un tuffo dentro a un cerchio di fuoco
la vita è un gioco, la vita è un gioco
Ma l’amore ci dilata sciogliendo i nostri cuori
trasforma i nostri giorni in una pioggia di colori
negli occhi di tuo figlio rivedi la tua infanzia
distese di conquiste e ceri di speranza
la vita è un uragano che ci strappa le vele
un’autostrada in fiamme con curve di miele
è una tempesta, è un tuffo dentro a un cerchio di fuoco
la vita è un gioco, la vita è un gioco
C’è chi è portato al dramma e chi alla commedia
ma ci affanniamo tutti su questa scomoda sedia
seduti verso il nulla con la croce tra le mani
siamo dei cannibali travestiti da vegani
la vita è un uragano che ci strappa le vele
un’autostrada in fiamme con curve di miele
è una tempesta, è un tuffo dentro a un cerchio di fuoco
la vita è un gioco, la vita è un gioco
e noi siamo tessere di un mosaico geniale
ci ridono, ricompongono ancora e ancora
oh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.