Del tempo che passa la felicità – Motta

Motta è cantante, polistrumentista e autore di testi. Nasce artisticamente nel 2006, a soli venti anni, con i Criminal Jokers, band pisana con cui incide due dischi, “This was supposed to be the future” (2009) e “Bestie” (2012). In questo periodo compie anche altre importanti esperienze musicali: mette a frutto la propria versatilità collaborando con Nada (con cui suona basso, tastiere chitarra e cori), Pan del diavolo (batteria), Zen Circus (tecnico del suono per il tour di “Andate tutti affanculo”) e Giovanni Trupppi (chitarra e tastiera).

Nel 2013 studia Composizione per film presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma sotto la direzione artistica di Ludovic Bource (premio Oscar nel 2012 per la colonna sonora di The Artist) e compone le colonne sonore di “Pororoca” (2013) di Martina Di Tommaso, “DOLLHOUSE” (2014, Canada) di Edward Balli, “THE TELL TALE HEART” (2014, Inghilterra) di Andy Kelleher e del documentario di Simone Manetti “Good bye darlin i’m off to fight”, in uscita nel 2016.

Pubblicato il 15 luglio 2016, La fine dei vent’anni è il suo primo disco solista, di cui compone testi, musiche ed arrangiamenti insieme a Riccardo Sinigallia, produttore dell’album. Del tempo che passa la felicità è la prima traccia dell’album.

francesco-motta

Il testo di Del tempo che passa la felicità – in download su iTunes

Partiti da lontano
E di colpo arrivare
Ad essere contenti
Ma il colpo era forte
E le note non erano giuste
E senza vincere niente
Senza partecipare
Rincorriamo le notti
E torniamo a dormire
E le mani più grandi
Dei bisogni dispersi
Dentro casse di vuoti milioni di versi

Sarebbe bello finire così
Lasciare tutto e godersi l’inganno
Ogni volta
La magia della noia
Del tempo che passa la felicità

Partiti da lontano
Per arrivare
Ad essere contenti
A dormire di giorno
E mangiarsi la notte
A toccare, annusare, scegliere, morire, lamentarsi
A sparare sul niente
A sparare stronzate
Il problema rimane lo stesso
A chi verranno raccontate

Sarebbe bello finire così
Lasciare tutto e godersi l’inganno
Ogni volta
La magia della noia
Del tempo che passa la felicità

Sarebbe bello finire così
Lasciare tutto e godersi l’inganno
Ogni volta
La magia della noia
Del tempo che passa la felicità
Del tempo che passa la felicità
Del tempo che passa la felicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.