Mi si scioglie la bocca – Diodato – Con Testo

Disponibile dal 30 dicembre 2016, Mi si scioglie la bocca è il singolo che anticipa Cosa siamo diventati, album di Diodato pubblicato il 27 gennaio 2017 per la Carosello Records.

Il disco esce a tre anni dall’uscita del cd di esordio “E forse sono pazzo”. Periodo in cui DIODATO ha partecipato al Festival di Sanremo 2014 nella categoria Nuove proposte con Babilonia, ha vinto il premio “Best New Generation” di Mtv, ha partecipato, per dodici puntate consecutive, alla trasmissione “Che tempo che fa” condotta da Fabio Fazio su Rai 3, esperienza che ha ispirato il disco “A ritrovar Bellezza” del 2014, personale tributo dell’artista ai grandi della musica italiana.

Con queste parole Diodato introduce il nuovo disco: “Qui dentro c’è la storia che ho voluto raccontare, una storia probabilmente simile a tante altre, ma in fondo unica, come lo sono tutte.C’è un vissuto fatto di fragilità, di sensi di colpa, di felicità, di incontri luminosi e distacchi dolorosi, di ombra e di luce, di caduta e di rinascita. C’è la consapevolezza che tutto si arrende all’inarrestabile divenire delle cose.”

Il testo di Mi si scioglie la bocca – in download su iTunes

Mi si scioglie la bocca
quando sto per dirti parole
mi si scioglie la bocca
e ho paura si fermi anche il cuore
mi si scioglie la bocca
mentre scivoli tra le braccia
di qualcuno a cui sorridi a stento
cuore mio non ti sento
cuore mio non ti sento

Chiedilo al vento cosa gli ho detto di te
cosa è venuto a cercare il mio sguardo dentro di te
l’ho dato al vento il mio tormento per te
perché ho temuto che il fuoco potesse ridurmi in cenere

Mi si scioglie la bocca
proprio quando ti sono vicino
e vorrei raccontarti il dolore
la prontezza rapace
con cui uccide il tuo odore
a me piace sentirla scavare
fino in fondo al mio petto capace
di afferrare e fermarlo
questo cuore che non mi dà pace

Chiedilo al vento cosa gli ho detto di te
cosa è venuto a cercare il mio sguardo dentro di te
l’ho dato al vento il mio tormento per te
perché ho temuto quel fuoco potesse ridurmi in cenere

Chiedilo al vento cosa gli ho detto di te
cosa è venuto a cercare il mio sguardo dentro di te
l’ho dato al vento il mio tormento per te
perché ho sperato quel fuoco potesse ridurmi in cenere e sono cenere

Che soffia il vento
che soffia il vento
che soffia il vento
sulle tue labbra
su gli occhi
sulle tue gambe
sul tuo corpo nudo che ho immaginato immaginato
tanto per me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.