Il Tuo Arredamento – Mina – Con Testo

In radio da venerdì 27 aprile 2018, Il tuo arredamento è un singolo estratto da Maeba, album di Mina disponibile a partire dal 23 marzo.

“Il tuo arredamento” è, come suggerisce Massimiliano Pani, produttore di tutto l’album, una canzone “incantabile” – ma non per Mina. Franco Serafini allestisce un arrangiamento rock scabro e spigoloso che accompagna la voce cantante in salti melodici rischiosi e acrobatici, mentre s’arrampica su un testo visionario: il brano è del napoletano Zorama, all’anagrafe Mariano Rongo, napoletano del 1973, già componente degli Starlight e dei Deriva, in curriculum collaborazioni con Franco Migliacci e un paio di CD e attualmente componente del trio di rock teatrale LeMUVAZò.

Mina Maeba copertina disco

Il testo di Il Tuo Arredamento – in download digitale su Amazon o su iTunes

Il tuo arredamento magro
Si poggia lieve ai muri chiari
E al pavimento
E un brivido di vento
Mentre prende il sopravvento
Spalancando una finestra

I pochi spigoli nascosti tra gli angoli
Non urtano mai i miei stimoli
Che ti attraversano correndo liberi
Nei corridoi dell’anima

Due quadri astratti e simili
Mi fissano da un bianco pallido contorno
E dalla cucina arriva lento
Il sinuoso fumo e aroma di te

La notte scende piano
E sul piano suona una musica che
Si arrampica alla luna e scivola sui tetti
E cade nel giardino che hai annaffiato
Già con cura

La camera da letto ampia
È un gran respiro d’aria
Con i mobili tuoi bassi
Facili da spolverare
Solo qualche oggetto da spostare

L’aurora colora ogni cosa
Anche la casa che abita dentro di te
Diventa viola e rosa e magica
Reale come il camino che hai costruito
Qua con passione
Tutto questo è
Il tuo arredamento

L’aurora colora ogni cosa
Anche la casa che abita dentro di te
Diventa viola e rosa e magica
Reale come il camino che hai costruito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.