Blu – Rkomi feat. Elisa – Con Testo

Pubblicata l’8 marzo 2019, Blu è una canzone di Rkomi con la partecipazione di Elisa. Il brano anticipa Dove gli occhi non arrivano, album del rapper milanese disponibile a partire dal 22 marzo. Il disco, interamente prodotto da Charlie Charles, è registrato tra il Sud Africa e l’Italia.

“Rkomi ha nella voce qualcosa di elettrico e sognante”, ha di recente dichiarato Elisa in merito alla collaborazione con l’artista.

Blu è un brano che riesce ad essere contemporaneamente pop eppure criptico, solare eppure malinconico: combinando suggestioni e immagini per associazione di idee, racconta la quotidianità e la difficoltà di essere se stessi senza compromessi.

Rkomi Dove gli occhi non arrivano album 2019 cover

Il testo di Blu – disponibile per il download digitale Amazon o su iTunes

Ora sei un uomo nuovo, il lavoro, la casa e corri
Di solito salti i pasti, ti scaldi per poco
Poco, poli opposti in una casa sull’albero
Come fogli vuoti, ci riempivamo l’un l’altro

Lo chiami “Amore” sebbene con i tuoi occhi stai meglio
Dentro a un ricordo una piccola principessa che ama
Le urlai in silenzio: “Pensami tra vent’anni
O telefona come Dalla ci lascerò le dita nel pianoforte che hai a casa”
Ti incazzeresti con le mosche
Se dormi male il giorno dopo casa è una trincea
Il mio disco come Wellenbeck, è vittima di se stesso
È un errore volere essere come volete che sia

Mi rifugerò, mi rifugerò
Sopra un letto di foglie, ma non guardo giù
Mi difenderò, mi difenderò
Anche se il cuore e la faccia li ho dipinti di blu
Non pensarci più, non pensarci più
So che da qualche parte c’è la mia tribù

Mi rifugerò
Dove ho la testa non me lo ricordo
E il mio vicino se scrivo ha la pelle d’oca
Sono io che ho perso la percezione
Dei pezzi che perfeziono oltre l’umore
Messo col piede giusto, quello che non comunica
Quando sono giù e le cose migliori son le più stupide
Frasi che formano cose assurde
Ed io ho provato tutto, ma non sembra mai abbastanza
E tu sai sempre tutto, sai stupirti?
Ogni tanto siamo noi solo quando siamo soli
O siamo un mondo di cose in una sola persona

Mi rifugerò, mi rifugerò
Sopra un letto di foglie, ma non guardo giù
Mi difenderò, mi difenderò
Anche se il cuore e la faccia li ho dipinti di blu
Non pensarci più, non pensarci più
So che da qualche parte c’è la mia tribù

Mi rifugerò
Dove ancora, dove ancora non lo so
Mi rifugerò
Dove ancora, dove ancora non lo so

Mi rifugerò, mi rifugerò
Sopra un letto di foglie, ma non guardo giù
Mi difenderò, mi difenderò
Anche se il cuore e la faccia li ho dipinti di blu
Non pensarci più, non pensarci più
So che da qualche parte c’è la mia tribù

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.