Mancarsi – Coma_Cose – Con Testo

Mancarsi è una canzone dei Coma_Cose. Il brano è estratto da HYPE AURA, gioco di parole con “Hai Paura”, album disponibile a partire dal 15 marzo.

I Coma_Cose sono Fausto Lama (Fausto Zanardelli) e California (Francesca Mesiano), nascono a Milano nei primi mesi del 2017. Testi e musiche mettono subito in evidenza le coordinate artistiche e stilistiche della formazione: radici che affondano nel rap e nel cantautorato accostate a un immaginario urbano contemporaneo. Una profondità di scrittura basata su giochi semantici e chiaroscuri letterari unita ad un sound dalla personalità decisa rendono immediatamente riconoscibile la loro impronta unica.

Coma_Cose Hype Aura album cover

Il testo di Mancarsi – disponibile per il download digitale su iTunes o su Amazon

Ho detto: Torno presto come
Ogni volta che poi faccio le quattro
E strozzo una Corona col limone
Sennò poi ti racconta ciò che ho fatto
Tipo la copertina, quella nera
La luna è bianca e tu mi fai da prisma
Colorami una vita più leggera
Se giro il bomber sembro un Hare Krishna
Partiti da lontano senza niente
Ma in questo mondo, sai, bisogna farseli (money, money)
Però chi ha troppo grano attorno
Probabilmente è uno spaventapasseri
Dammi dell’ossigeno, fammi sentire in bilico
Fammi pensare che questa giornata non sia grigia
Come quando trovi la sabbia dell’anno prima in fondo alla valigia

Ma ci pensi mai
A noi due, agli sbagli
A chi ci ha preso in giro
Agli sbalzi d’umore che ci causano drammi
Che schifo avere vent’anni
Però quanto è bello avere paura
La strada è solo una riga di matita
Che trucca gli occhi alla pianura
Percorrerla tutta per andare lontano

E fammi fare i soldi come i rapper che poi dividiamo
Con la nebbia i lampioni
Disegnano liane di luce in una giungla di cemento
Ci hanno dato tutto, ci hanno tolto tutto
Poi ci hanno detto: Lascia un commento
Ci hanno detto: Vivere è una corsa, quindi corri
Lo capirai solo al traguardo
Ci hanno dato un cuore in mezzo alle gambe
Ma senza le istruzioni per usarlo
Ci hanno dato il piombo, ci hanno dato il fango
Ci hanno chiesto: “Quando diventate grandi?”
E nonostante tutto
Abbiamo ancora gli occhi rossi
Come quelli dei conigli bianchi
Ci hanno detto: Niente dura per sempre
Tranne la musica, quella rimane
Ma per fortuna io ho incontrato te
Che mi ricordi casa come le campane

Ma ci pensi mai
A noi due, agli sbagli
A chi ci ha preso in giro
Agli sbalzi d’umore che ci causano drammi
Che schifo avere vent’anni
Però quanto è bello avere paura
La strada è solo una riga di matita
Che trucca gli occhi alla pianura
Ma tu ci pensi mai
Alla fretta, ai ritardi
A chi è rimasto indietro

A quanto ancora è difficile dirgli: Mi manchi
Che schifo avere rimpianti
Però quanto è bello avere paura
La strada è solo una riga di matita
Che trucca gli occhi alla pianura
Percorrerla tutta per andare lontano
E fammi fare i soldi come i rapper che poi dividiamo
E fammi fare i soldi come i rapper che poi dividiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.