Lo stretto necessario – Levante & Carmen Consoli – Con Testo

In radio da venerdì 28 giugno 2019 Lo stretto necessario è una canzone di Levante & Carmen Consoli. Il brano, scritto oltre che da Levante, anche Antonio Dimartino e Colapesce, anticipa Magnamemoria, album di inediti disponibile a partire dal 4 ottobre.

Levante omaggia così Carmen Consoli nel suo profilo facebook:

Chiudi gli occhi e immaginami piccola dentro a una stanza, con il dito indice sul tasto rec della radio in attesa che passi la tua voce, Carmen.
Immaginami sui diari di scuola, mentre riscrivo i testi delle tue canzoni.
Immaginami su un treno che mi porta via da casa mentre mi ricostruisco la vita ascoltando Blu Notte.
Immaginami in autogestione, mentre canto Amore di Plastica.
Immaginami a chiederti una foto dopo un tuo live mentre mi tremano le gambe come, giuro, non mi sono mai tremate in vita mia.
Immaginami con Dimartino e Colapesce a scrivere una canzone sulla Sicilia, la terra più bella.
Immaginami accartocciata sulle mie gambe, a bere le mie lacrime mentre ascolto le nostre voci insieme, mentre penso a quella radio, a quei diari, a quel treno, a me Antonio e Lorenzo in quel settembre 2016 pronti a scrivere una poesia.
Dimmi, esiste un motivo per non gioire della vita per cui ho lottato?
Grazie.

Lo stretto necessario segue a Andrà tutto bene – Levante – Con Testo e Significato, pubblicata in aprile.

Lo stretto necessario - Levante & Carmen Consoli

Il testo di Lo stretto necessario – Levante

Cade giù dal sole un raggio pieno di grazia
Un’apparenza di felicità
Sono pietra lavica i tuoi occhi, mi bruci
Mi allontano e sono sempre qua
E poi ho dovuto scegliere di rinunciare a tutto di te
Ma proverò a difendere lo stretto necessario per me

Le facciate mai finite
Le Madonne chiuse in una teca
Le tende spiegate
Casa mia sembra una nave
Lo stretto necessario
Le vacanze al lido Jolly
Le campagne in fiamme
I primi baci
Gli atti di dolore
I panni stesi ad asciugare al sole
Lo stretto necessario

Nasce dolcemente un fiore pieno di rabbia
Una parentesi di rarità
Dolce come Zagara, la via del ritorno
Di chi parte e resta sempre qua
Perché ho dovuto perderti per ritrovare il bello di te?
Ma proverò a difendere lo stretto necessario che c’è

Le facciate mai finite
Le Madonne chiuse in una teca
Le tende spiegate
Casa mia sembra una nave
Lo stretto necessario
Le vacanze al lido Jolly
Le campagne in fiamme
I primi baci
Gli atti di dolore
I panni stesi ad asciugare al sole
Lo stretto necessario

Le facciate mai finite
Le Madonne chiuse in una teca
Le tende spiegate
Casa mia sembra una nave
Lo stretto necessario
Le vacanze al lido Jolly
Le campagne in fiamme
I primi baci
Gli atti di dolore
I panni stesi ad asciugare al sole
Lo stretto necessario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.