Margarita – Elodie Feat. Marracash – Con Testo

Disponibile per il download digitale su Amazon o iTunes, in streaming dal 12 giugno 2019 e in rotazione radiofonica a partire da venerdì 14, Margarita è una canzone di Elodie con la partecipazione di Marracash, alla loro prima collaborazione. Il brano è prodotto da Takagi & Ketra.

Elodie, classe 1990, è reduce dalla collaborazione con i The Kolors per Pensare male che gli è valsa il disco d’oro.

Margarita - Elodie Featuring Marracash

Il testo di Margarita Elodie Featuring Marracash

Suona il telefono, sveglia alle 3, Siri che giorno è?
Poi ti chiedo ordiniamo che il frigo è già vuoto
E fai strada per un DJ set
Io che non ho mai amato lunghe file per entrare
Non ti sembra così strano incrociarsi in un locale?

Perché tu
Con quell’aria delicata
Con un fiore tra le dita
Bevi un altro Margarita
Poi mi dici che è finita
Che da quando sei tornato
Mangi solo granita
E in un fine settimana
Guarda come sei cambiato
Ma non eri fidanzato?
Ma non eri fidanzato?
Mi sveglio sudata incollata al parquet
Siri dimmi perché

Marracash
Semmai ti dicessi no, sarei finto
Chi ci crede più alla monogamia?
Però solo sesso, un po’ come il comunismo
Una cosa che funziona in teoria
Siri zoommami la foto del buco nero
Che non trovo più i due anni con la mia ex
Cambia aria perché, fra’, c’hai un’aria da scemo
Ora che hai scoperto che è venuta qui con me

Scoppierà, ringhia come un Dobermann
Mi augura la morte ma moriva per me fino a una notte fa
La nostra storia è guerra come col Vietnam
Brucia ma non crolla come Notre-Dame

Con quell’aria delicata
Con un fiore tra le dita
Bevi un altro Margarita
Poi mi dici che è finita
Che da quando sei tornato
Mangi solo granita
E in un fine settimana
Guarda come sei, sei

E se non sei te io non rispondo al cell
E ti guardo mentre vai via da me
Cerco un altro te ma non so dov’è
Se ti guardo mentre vai via da me
Ehi abbraccio il letto
Ehi prima abbracciavo te
E mi hai mandato in tilt da quando sono qui senza te
Ehi abbraccio il letto
Ehi prima abbracciavo te
E mi hai mandato in tilt da quando sono qui senza te

Con quell’aria delicata
Con un fiore tra le dita
Bevi un altro Margarita
Poi mi dici che è finita
Che da quando sei tornato
Mangi solo granita
E in un fine settimana
Guarda come sei cambiato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.