Turbococco – Ghali – Con Testo Significato

Disponibile su Amazon, iTunes e sulle piattaforme streaming da venerdì 21 giugno 2019, Turbococco è una canzone di Ghali. Contemporaneamente viene pubblicato esclusivamente nei digital store e sulle piattaforme streaming un secondo brano dal titolo Hasta La Vista che rappresenta l’anima legata al clubbing e più scura di Ghali.

Se Cara Italia era una lettera rivolta a chi è al potere e I Love You, una lettera dedicata agli ultimi, TURBOCOCCO rappresenta il primo vero tassello del nuovo album di Ghali. Dopo aver stupito con il suo progetto nel carcere di San Vittore, culminato nella presentazione di I Love You l’artista milanese prosegue nel suo percorso di sperimentazione scegliendo di pubblicare un brano che lascia intravedere diverse sfaccettature della sua personalità e dall’album che verrà.

Ghali Turbococco Testo Significato

Le due canzoni sono profondamente diverse ma, come dice l’artista, appartenenti ad una precisa visione d’insieme. “Ci sono poche ragioni per dividere le cose, forse nessuna, ma a volte bisogna guardare alle differenze per capire l’unità del tutto. Turbococco e Hasta La Vista sono le mie prime due differenze, servite una sulla produzione di Takagi&Ketra e l’altra sulla produzione di Avedon. Turbococco è il mio modo indefinito di essere alle prese con appuntamenti, famiglia, lavoro, musica e il mio cocco (la testa) va a mille (turbo); mentre Hasta La Vista è la distensione club di tutto il processo, è il momento in cui posso essere il ragazzo di Baggio.”

Il testo di Turbococco – Ghali

Il mio primo bacio è nel 2006
Le ho detto “Ti amo” Mi ha risposto “Ok”
Mi hanno scritto sullo zaino nuovo “Ghali gay”
Tu facevi tanto il bullo e ora dove sei?
Dimmi dove sei, desaparecido
Se scende la noche esco con mi coche tra Baggio e San Siro

Mai stato un infame
Caduto dalle scale
Cosa spingi a fare
Se c’è scritto tirare
Me la sto facendo sotto
Sarà questo Turbococco
Che mette il diavolo in ginocchio
Ho un’amica che è un toro loco
E fuori piove a dirotto
Ti serve un teletrasporto, ahi, ahi, ahi
Non mi rendo conto
Sarà questo turbococco

Ma il problema dove sta?
Ho un’amica che ce l’ha
Un servizio buono fa lo stesso di un’estate fa
Attenta alle autorità
Se ti chiedon “Come va?”
Tu digli che sei qua solo per una visita
Mamma dice “non si fa, casa mia non è un hotel”
Io le ho detto “Eh vabbè beh dimmi dov’è la spa”
Corro come Bunny Bugs, entro dentro uno Starbucks
Ballo come Michael Jackson, puoi solo mandare fax

Mai stato un infame
Caduto dalle scale
Cosa spingi a fare
Se c’è scritto tirare
Me la sto facendo sotto
Sarà questo Turbococco
Che mette il diavolo in ginocchio
Ho un’amica che è un toro loco
E fuori piove a dirotto
Ti serve un teletrasporto, ahi, ahi, ahi
Non mi rendo conto
Sarà questo turbococco

Me la sto facendo so’ oh oh oh…
Otra vez
Me la sto facendo so’ oh oh oh…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.