Welcome to Miami (South Beach) – Max Pezzali – Con Testo

Disponibile su Amazon, su iTunes e sulle piattaforme di streaming a partire da venerdì 21 Giugno 2019, Welcome to Miami (South Beach) è una canzone di Max Pezzali. Spiega Max: Volevo raccontare il punto di vista dell’italiano che, insieme a centinaia di connazionali, invade le spiagge di Miami Beach alla ricerca del paradiso perduto.

Il brano è una fotografia dell’avventura di un italiano in partenza per Miami, dal viaggio, dal rituale del turista, dalla vita a Miami, le supercar, Ocean Drive, i centri commerciali, ma anche bellezza di Miami e del sud della Florida: le Keys, le Everglades, gli angoli suggestivi di Little Havana, l’arte di Wynwood, la diversità di culture che la rende una città unica al mondo.

Welcome to Miami (South Beach) - Max Pezzali

Il testo di Welcome to Miami (South Beach) – Max Pezzali

Con le cuffie antirumore volevo dormire ma i bambini urlano
Non vedo l’ora di arrivare, continuo a guardare la rotta sul video
Finalmente atterriamo, adesso corriamo che chissà che fila c’è
Al controllo immigrazione, il dito, la scansione, have a nice holiday

La navetta autonoleggio, dai pensavo peggio, mezz’oretta e poi si va
Metto su il navigatore, dove devo andare, inserire la città
E però mi fa impressione leggere quel nome scritto sopra al display
Bienveidos a Miami, welcome italiani, have a nice holiday.

E poi finalmente ci siamo arriviamo a South Beach
Anche se stanchi siamo già caldi, più caldi dei Miami Heat
È qui davanti, guarda l’oceano un po’ verde, un po’ azzurro, un po’ blu
Come ai Caraibi, l’America del Nord si incontra con quella del Sud
Se habla spanglish

Lamborghini a passo d’uomo che fa un gran casino e spara giù una raffica
Al limitatore, fonderà il motore se non l’avrà fuso già
Si va tutti sulla Lincoln Road, entro nell’Apple Store, cerco le novità
Tutto uguale più o meno a quello di Rozzano, almeno c’è il wi-fi che va

Oggi piove niente mare, cosa si può fare? andiamo nello shopping mall
Sono quasi tutti outlet delle grandi marche qui facciamo il carico
Tre t-shirt prezzo di due stampe e fantasie che forse mai mi metterò
Ho già l’ansia che mi sale le dovrò imbarcare chissà quanto pesano

E poi finalmente ci siamo arriviamo a South Beach
Anche se stanchi siamo già caldi, più caldi dei Miami Heat
È qui davanti, guarda l’oceano un po’ verde, un po’ azzurro, un po’ blu
Come ai Caraibi, l’America del Nord si incontra con quella del Sud
Se habla spanglish

Sabbia a colori, le palme di cocco, tre gradi all’interno all’esterno 38
Sole, tramonto dal lato sbagliato, notti da vivere tutte d’un fiato
Flamingo rosa e alligatore, ponti a Key West che attraversano il mare
Caffè cubano di Little Avana, murales a Wynwood e alma latina.

E poi finalmente ci siamo arriviamo a South Beach
Anche se stanchi siamo già caldi, più caldi dei Miami Heat
È qui davanti, guarda l’oceano un po’ verde, un po’ azzurro, un po’ blu
Come ai Caraibi, l’America del Nord si incontra con quella del Sud
Se habla spanglish
E poi finalmente ci siamo arriviamo a South Beach
Anche se stanchi siamo già caldi, più caldi dei Miami Heat
È qui davanti, guarda l’oceano un po’ verde, un po’ azzurro, un po’ blu
Come ai Caraibi, l’America del Nord si incontra con quella del Sud
Se habla spanglish

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.