A Milano Non C’é Il Mare – Francesco Tricarico – Testo e Significato

Disponibile su Amazon, iTunes e tutte le piattaforme di streaming a partire dal 20 settembre 2019, A Milano Non C’é Il Mare è una canzone di Francesco Tricarico con la partecipazione straordinaria di Francesco De Gregori, col quale Tricarico ha condiviso il tour estivo da opening act..

A proposito di rapporto professionale e d’amicizia, Tricarico dice: “Francesco De Gregori è un grande mare, un mare amico e importante, che è complice di questa canzone. Ogni ringraziamento non basta per l’estate trascorsa insieme a cantare e a suonare in giro per questo Nostro meraviglioso paese. Grazie a Voi“.

A Milano Non C'é Il Mare - Francesco Tricarico

Riguardo al significato del brano spiega: “Quando passavo l’estate da mia nonna al mare, il mare era per me un grande abbraccio capace di dare senso alle cose, un senso d’ infinito e d’ armonia a tutte le cose. La canzone parla di questo, parla di questo senso e abbraccio perduti e che quindi possono trovare pace solo se trovati in me, in noi” commenta Tricarico, e prosegue:”A Milano non c’è il mare parla di una mancanza di una grande fragilità, forse che cerca di essere protetta e allo stesso tempo distrugge chiunque cerchi di proteggerla. Parla dell’Umanità. – Noi proteggiamo le tue fragilità, ma tu proteggi le Nostre – mi ha detto un amico ieri

La bio di Francesco Tricarico

Cantautore, polistrumentista, disegnatore e pittore, Francesco Tricarico, classe 1971, inizia a suonare da giovanissimo e si diploma al Conservatorio di Milano. Girovaga con una piccola band suonando jazz nei locali milanesi e si esibisce per qualche mese anche a Parigi. Ha all’attivo sette dischi: “Tricarico” (2002), “Frescobaldo nel recinto” (2004), Giglio (2008), “Il Bosco delle fragole” (2009), “L’imbarazzo” (2011), “Invulnerabile” (2013) e “Da chi non te lo aspetti” (2016). Musica ed arte sono, per Tricarico, due mondi complementari. Il legame tra la sua musica e le sue opere è molto stretto, e rappresenta la ricerca di un posto nel mondo e di un mezzo per comunicare con gli altri. Ha pubblicato un libro di disegni e racconti “Semplicemente ho dimenticato un elefante nel taschino”(2010) edito da Bompiani ed ha esposto i suoi quadri, sia su tela che su carta, all’interno di mostre a lui dedicate. Tricarico su facebook.com/tricaricoufficiale/

Il testo di A Milano Non C’é Il Mare – Francesco Tricarico

Francesco stasera non sa dove andare
Cammina per Milano ma a Milano non c’è il mare
L’insegna di un negozio vende viaggi in promozione
Ma non c’è Milano perché a Milano non c’è il mare

E tu come stai?
E tu cosa fai?
E tu, e non ci penso più

Francesco si è perso stasera nel fondo di un bicchiere
Sente le onde e una barca ma a Milano non c’è il mare
Parole d’amore non ne voglio più sentire
C’è solo un po’ di frutta che ogni giorno cambia di colore

E tu come stai?
E tu cosa fai?
E tu, e non ci penso più

Sul marciapiede che fa quasi schifo
C’è una ragazza che mi fa un sorriso
Il suo profumo mi ricorda il vento
Ma a Milano, a Milano non c’è il mare

E tu come stai?
E tu cosa fai?
E tu, e non ci penso più

Francesco stasera non sa dove andare
Cammina verso il porto per gridare
“voglio vedere il mare, voglio sentire il mare”
“voglio toccare il mare e voglio amare il mare”

E tu come stai?
E tu cosa fai?
E tu, e non ci penso più
E non ci penso più
E non ci penso più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.