E poi ti penti – Alberto Urso – Testo e Significato

Disponibile su Amazon e su iTunes a partire da venerdì 20 settembre 2019, E poi ti penti è una canzone del tenore e polistrumentista Alberto Urso. Il brano, scritto da Kekko Silvestre, racconta un amore per una donna già impegnata sentimentalmente che pur non riuscendo a corrispondere a questo amore lo vive con intensità e sentimento. “Penso a te quando mi perdo dentro il vuoto con lo sguardo, penso a te mattina presto… penso a te che sei di un altro”.

E poi ti penti - Alberto Urso - Testo e Significato

Un legame nato in tarda primavera “Era quasi fine maggio quando è cominciato tutto… che poi adesso che ci penso, non me ne ero neanche accorto… E tu mi guardavi senza… senza dirmi mai perché… forse ti stavi anche tu innamorando di me”. La storia di due anime che si trovano e si riconoscono. Lui, con le sue parole e’ certo di convincerla a lasciarsi andare, a non scappare, certo che lei senza di lui, soffra per poi pentirsi e tornare …“così romantici da dirsi sempre, che se di te non me ne frega niente, comunque tu nel mio destino ci sarai per sempre…. E non è vero che siam poi così diversi… e non è un caso se stasera ho così voglia di abbracciarti… e non mi dire che vai via e non resti, perché so già che tra un minuto torni piangi e poi ti penti…”.

Alberto Urso ha annunciato così la canzone sui propri profili social: E poi ti penti è un fantastico regalo che mi ha fatto Kekko Silvestre, un grande Artista che ho sempre amato e seguito: mai avrei pensato che un giorno avrei cantato un suo pezzo scritto per me!

Il testo di E poi ti penti – Alberto Urso

Penso a te quando mi perdo
dentro il vuoto con lo sguardo
penso a te mattina presto
penso a te che sei di un altro

Non so più che cosa è giusto
non so più nemmeno se
ti ricordi soltanto il mio nome
o mi pensi anche te

Era quasi fine maggio
quando è cominciato tutto
che poi adesso che ci penso
non me ne ero neanche accorto

E tu mi guardavi senza
senza dirmi mai perché
forse ti stavi anche tu
innamorando di me

Noi due anime così diverse e così uguali noi
Capaci di dimenticarsi per un giorno e poi
così romantici da dirsi sempre
che se di te non me ne frega niente
comunque tu nel mio destino ci sarai per sempre

E non è vero che siam poi così diversi
e non è un caso se stasera ho così voglia di abbracciarti
e non mi dire che vai via e non resti
perché so già che tra un minuto torni piangi e poi ti penti

Così romantici da dirsi sempre
che se di te non me ne frega niente
comunque tu nel mio destino ci sarai per sempre

E non è un caso se stasera ho così voglia di abbracciarti
e non mi dire che vai via e non resti
perché so già che tra un minuto torni e piangi
e poi ti penti, e poi ti penti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.