Carioca – Raphael Gualazzi, Testo canzone di Sanremo 2020

Carioca è il titolo della canzone della canzone che Raphael Gualazzi ha portato in gara alla settantesima edizione del Festival di Sanremo, Teatro Ariston dal 4 all’8 febbraio 2020, condotto da Amadeus, che ne è anche il direttore artistico.

Raphael Gualazzi ho un piano album 2020 copertina

Il significato

“Carioca” è il titolo della canzone che porterò a #Sanremo2020, scritta da me Dade e Tropico Davide Petrella e prodotta da Dade. Carioca è il sogno di una vita celebrata ogni giorno nella sua bellezza e nell’unicità delle sue passioni, dove ogni singolo momento come in musica rappresenta il respiro dell’anima! Questo brano sarà l’inizio di un nuovo bellissimo viaggio, che proseguirà con il mio nuovo album a febbraio 2020 e il nuovo tour da aprile nei teatri italiani.

Giovedì 6 febbraio, durante la serata delle cover del Festival di Sanremo, canta E se domani con una grande artista e amica, Simona Molinari. Sarà per noi un grande onore interpretare uno tra i più grandi brani italiani mai scritti. Un omaggio dal cuore a Mina, l’immensa artista che ha reso celebre questo capolavoro. Ha spiegato Gualazzi sul suo profilo facebook.

Carioca è inserita in Ho un piano, album disponibile su Amazon a partire dal 7 febbraio 2020.

Il testo di Carioca – Raphael Gualazzi

Autori R. Gualazzi – D. Petrella – R. Gualazzi – D. Pavanello

L’ultimo bacio è un apostrofo che mi hai lasciato
Non ci sei più e sono in un angolo tirando il fiato
Io che con te ho sorriso e pianto fino a non vedere
La nostra storia è stata un salto e io non so cadere

Vedo
Nel buio
Luci
Di un locale a due passi da me

Nel fumo
Una voce
Mi sospira dai balla con me
Occhi scuri e pelle carioca
Carioca

Ma chi l’avrebbe detto
Sento solo la musica
Forse sei il diavolo ma sembri magica
Quanto tempo ho perso
La vita quasi mi supera
Resto qui adesso che si spegne la città

Bastava un sogno carioca…

Puoi cancellare ogni momento in una volta sola
Meglio spazzati via dal vento che ogni tua parola

Ora
Vedo
Nel buio
Il tuo viso a due passi da me

Non hai
Scuse
Per tenermi lontano da te
Occhi scuri e pelle carioca
Carioca

Che io sia maledetto
Dai non fare la stupida
Fammi un sorriso che la noche se ne va

Ma chi l’avrebbe detto
Sento solo la musica
Forse sei il diavolo ma sembri magica
Quanto tempo ho perso
La vita quasi mi supera
Resto qui adesso che si spegne la città

Bastava un sogno carioca…

Non me ne importa di quel che pensi
Non me ne importa di quel che senti
Non mi ricordo neanche chi sei tu

Voglio sorridere dei miei sbagli
Voglio rivivere sogni immensi
Voglio una vita che non finisce più

Ma chi l’avrebbe detto
Sento solo la musica
Carioca!
Carioca!
Ma chi l’avrebbe detto
Sento solo la musica
Carioca!
Carioca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.