Tikibombom – Levante, Testo canzone Sanremo 2020

Tikibombom è il titolo della canzone della canzone che Levante ha portato in gara alla settantesima edizione del Festival di Sanremo, Teatro Ariston dal 4 all’8 febbraio 2020, condotto da Amadeus, che ne è anche il direttore artistico.

Levante Magnamemoria MMXX album 2020 copertina

Giovedì 6 febbraio, nella terza serata, quella dedicata alle cover, Levante canta insieme a Francesca Michielin e Maria Antonietta Si può dare di più, brano del 1987 di Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi.

Tikibombom è inserita in Magnamemoria MMXX – la deluxe edition dell’album disponibile a partire dal 7 febbraio 2020 in un doppio cd con l’album, Tikibombom, 4 bonus tracks e Magmamemoria live registrato al forum di Assago. (è disponibile anche un numero limitato di copie autografate)

Tikibombom – Levante

Ciao tu, animale stanco
Sei rimasto da solo
Non segui il branco
Balli il tango mentre tutto il mondo
Muove il fianco sopra un tempo che fa

Tikibombombom
Hey tu, anima indifesa
Conti tutte le volte in cui ti sei arresa
Stesa al filo teso delle altre opinioni
Ti agiti nel vento
Di chi non ha emozioni
Mai più, è meglio soli che accompagnati
Da anime senza sogni pronte a portarti con sé, giù con sé

Laggiù, tra cani e porci,
Figli di un Dio minore pronti a colpirci
Per portarci giù con sé, giù con sé.
Noi, siamo luci di un’altra città
Siamo il vento e non la bandiera, siamo noi

Noi, siamo gli ultimi della fila
Siamo terre mai viste prima, solo noi
Ciao tu, freak della classe
Femminuccia vestito con quegli strass
Prova a fare il maschio
Ti prego insisto
Fatti il segno della croce e poi

Rinuncia a Mefisto
Hey tu, anima in rivolta
Questa vita di te non si è mai accorta
Colta di sorpresa, troppo colta
Troppo assorta, quella gonna è corta
Mai più, è meglio soli che accompagnati
Da anime senza sogni pronte a portarti con sé, giù con sé

Noi, siamo luci di un’altra città
Siamo il vento e non la bandiera, siamo noi
Noi, siamo gli ultimi della fila
Siamo terre mai viste prima, solo noi
Noi siamo angeli rotti a metà
Siamo chiese aperte a tarda sera, siamo noi
Noi, siamo luci di un’altra città
Siamo il vento e non la bandiera, siamo noi

Noi, siamo gli ultimi della fila
Siamo terre mai viste prima, solo noi
Noi siamo l’ancora e non la vela
Siamo l’amen di una preghiera, siamo noi

Ciao tu, animale stanco
Sei rimasto da solo
Non segui il branco
Balli il tango mentre tutto il mondo
Muove il fianco sopra un tempo che fa
Tikibombombom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.