La dolce vita, Canzone Spot 500 Elettrica con Leonardo DiCaprio (testo completo)

Si intitola Dolce Vita la canzone che fa da colonna sonora alla pubblicità della Fiat 500 elettrica con protagonista Leonardo DiCaprio. La regia è di Martin Werner, pluripremiato regista internazionale.

La dolce vita, Canzone Spot 500 Elettrica con Leonardo DiCaprio (testo completo)

Dolce Vita è una canzone scritta da Dino Verde, incisa nel 1959 da Katyna Ranieri per l’omonimo film di Fellini e mai pubblicata. La melodia è stata riscoperta da Fiat insieme alla casa discografica italiana CAM Sugar, nell’ambito di una collaborazione iniziata l’anno scorso con il maestro Nino Rota.

Il brano è stato riportato alla luce nell’ambito dell’attività di CAM Sugar dedicata alla riscoperta e al restauro della musica del cinema italiano, presentato per la prima volta attraverso questo spot FIAT. I testi sono impeccabili nel ritrarre l’atmosfera della movida romana del jet set negli anni della Dolce Vita, immaginando auto che percorrono la “Dolce strada” di Roma (“Sweet Street”).

Nel video il driver comunica al protagonista che l’auto è pronta ma questi preferisce andare via con la propria Fiat 500 elettrica. Il video completo dello spot su youtube.

Il testo di Dolce Vita

Se t’insegue la nostalgia
se un amore devi scordare
non passare per questa via
mai

Ma se ami la frenesia
di una vita multicolore
di tutto trovi solo se vieni quì

Questa strada sembra finta
e dipinta da Renoir
C’è una fetta di Manhattan
e una fetta di Boulevard

Quando è notte ha più voci
ha più luci di Brodway
quella luna sembra giada
Dolce strada!

Il mercato delle illusioni
che si tiene per questa via
è il pù squallido che ci sia
Sì!

Quì si vende gloria e speranza
il successo quì puoi comprare
ma che prezzo dovrai pagare
tu

Quanta gente disperata
sta in vetrina nei caffè
C’è l’attrice sorpassata
e un grassone che era Re

Il gran sarto con l’amico
sono pronti a sorseggiar
Una vita dolce e scialba
fino all’alba

Rassomiglia a una quadriglia
il via-vai dei nostri eroi
Il semaforo sbadiglia
sulla diva e il suo play-boy

Ora arriva il paparazzo
che li mitraglia con il flash
Sui giornali del mattino
che casino

Tra il regista e la stellina
alle quattro del mattin
gira un pò di polverina
Mangiarla è molto “In”

E se poi quella biondina
senza sogni e gioventù
con il sole sarà morta
ma che importa

E continua la sfilata
dei fantasmi con il frack
alla caccia disperata
di un articolo o di un ciack

Una ignota francesina
improvvisa uno streap-teese
È il biglietto per l’ingresso
del successo

Quando il sole è più vicino
e ritorna la realtà
si fà vivo il netturbino
vero Re della città

Spazza i sogni e le cartacce
fischiettando se ne va
Ecco dove sei finita
dolce vita

Ecco dove sei finita
dolce vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.