Cerca in M&B Music
Facebook
ADV
Categorie

Culture Club – Victims – °/ testo e traduzione

Victims è uno dei tre singoli estratti dall’album del 1983 dei Cultur Club Colour by Numbers, era il loro secondo album e fu uno dei 100 in assoluto più venduti negli anni ottanta.

Ottenne 12 dischi d’oro e 20 dischi di platino, totalizzando 4.900.000 copie in tutto il mondo, la maggior parte delle quali negli Stati Uniti.

youtube

Il testo e la traduzione di Victims

The victims we know so well
(Le vittime le conosciamo così bene)
They shine in your eyes
(Risplendono nei tuoi occhi)
When they kiss and tell
(Quando ti baciano e ti raccontano di)
Strange places we never see
(Strani posti che noi non vedremo mai)
But you’re always there
(Ma tu sei sempre lì)
Like a ghost in my dream
(Come un fantasma nei miei sogni)
And I keep on telling you
(E continuo a dirti)
Please don’t do the things you do
(per favore non fare le cose che fai)
When you do those things
(Quando fai quese cose)
Pull my puppet strings
(Tiri le corde del mio burattino)
I have the strangest void for you
(Hai lasciato uno strano vuoto in me)

We love and we never tell
(Amiamo e non diremo mai)
What places our hearts in the wishing well
(Cosa spinge i nostri cuori a sperare nel bene)
Love leads us into the stream
L’amore ci conduce dentro il flusso)
And it’s sink or swim
(E deve nuotare o affogare)
Like it’s always been
(Come è sempre stato)
And I keep on loving you
(E continuo ad amarti)
It’s the only thing to do
(E’ l’unica cosa da fare)
When the angel sings
(Quando gli angeli cantano)
There are greater things
(Ci sono cose grandiose)
Can I give them all to you?
(Posso donartele tutte?)

Pull the strings of emotion
(Prendi il controllo delle tue emozioni)
Take a ride into unknown pleasure
(Fai un viaggio nel piacere sconosciuto)
Feel like a child on a dark night
(Sentiti come un bambino in una notte scura)
Wishing there was some kind of heaven
(Sperando ci sia un qualche tipo di Paradiso)
I could be warm with you smiling
(Potrei riscaldarmi col tuo sorridere)
Hold out your hand for a while
(Tenendo la tua mano per un momento)
The victims we know them so well…
(Le vittime conosciamo loro così bene)

The victims we know so well
(Le vittime le conosciamo così bene)
They shine in your eyes
(Risplendono nei tuoi occhi)
When they kiss and tell
(Quando ti baciano e ti raccontano di)
Strange places we never see
(Strani posti che noi non vedremo mai)
But you’re always there
(Ma tu sei sempre lì)
Like a ghost in my dream
(Come un fantasma nei miei sogni)
And I keep on telling you
(E continuo a dirti)
Please don’t do the things you do
(per favore non fare le cose che fai)
When you do those things
(Quando fai quese cose)
Pull my puppet strings
(Tiri le corde del mio burattino)
I have the strangest void for you
(Hai lasciato uno strano vuoto in me)

Show my heart some devotion
(Mostra al mio cuore della dedizione)
Push aside those that whisper never
(Metti da parte quello che non hai mai sussurrato)
Feel like a child on a dark night
(Sentiti come un bambino in una notte scura)
Wishing there was some kind of heaven
(Sperando ci sia un qualche tipo di Paradiso)
(Potrei riscaldarmi col tuo sorridere)
Hold out your hand for a while
(Tenendo la tua mano per un momento)
The victims we know them so well, so well…
(Le vittime conosciamo loro così bene, così bene…)

Un Commento a “Culture Club – Victims – °/ testo e traduzione”

  • franco says:

    Ci sono errori di traduzione…

    – “to kiss and tell” è un’espressione che si usa per quelli che raccontano in giro le loro avventure amorose (“baciano e poi lo raccontano”)

    – “Pull my puppet strings” significa “tiri le MIE corde di marionetta” ossia “mi manovri come una marionetta”

    “hold out your hand for a while” significa “tendi la mano per un po’”, non “tenendo la tua mano”

    – “The wishing well” è il pozzo dei desideri

    – “push aside those that whisper never” ha un significato misterioso ma non è quello scritto sopra: letteralmente significa “spingi via coloro che sussurrano mai”, può voler dire secondo me “lascia perdere quelli che ti sussurrano di non farlo mai”

Lascia un Commento