Sai che – Marco Mengoni – Con Testo e Significato

Disponibile a partire da venerdì 14 ottobre 2016, Sai Che è il singolo che anticipa Marco Mengoni Live, progetto discografico di Marco Mengoni che racconterà la sua avventura live partita a maggio 2015 davanti a oltre 300 mila persone e che uscirà in tutti negozi di dischi e nei digital store il 25 novembre.

Con questa canzone continua la collaborazione con Fortunato Zampaglione, già autore con Mengoni di Guerriero e Ti ho voluto bene veramente, insieme a Michele Canova Iorfida.

Il brano viene descritto così: Come è nel suo stile, anche in questo caso, Mengoni ha permesso che l’arrangiamento e i suoni del brano andassero a sostenere il peso ed il significato di ogni frase e quindi del senso del testo, che racconta i giorni che passano in attesa di un ritorno. È forte l’ascesa della ritmica, che sottolinea l’incalzare del tempo in un loop che ricorda il suono delle lancette dell’orologio, arrivano prepotenti le tracce di chitarra e dei bassi che si sovrappongono per creare una rete che porta all’esplosione dell’ultimo inciso, come una liberazione.

Il video è stato girato negli Stati Uniti attraversando 5 stati: un’evoluzione di panorami e stati d’animo, un cambio continuo di scenari e colori tra le foreste e i canyon dell’ovest, che accompagnano il viaggio interiore sullo sfondo di paesaggi in divenire.

marco-mengoni-live-album-cover

Il testo di Sai che

Sai che sono tornato a rivedere
Quel posto in cui andavamo insieme
Dove pioveva col sole

Ma no che non c’era più quella sensazione
Di gioia serena
Ricordi com’era
Che tutto splendeva
E io volevo te, tu volevi me

Eravamo davvero felici con poco
Non aveva importanza né come né il luogo
Senza fare i giganti
E giurarsi per sempre
Ma in un modo o in un altro
Sperarlo nel mentre

Sai che ho cercato un modo per dimenticare
Ma di conto c’è il mio volerti bene
Che è ancora più grande di me

E non c’è un motivo per non tornare insieme
E sembri più forte di tutte le volte che
Tra tutte le volte che
io ho voluto te, tu hai voluto me

Eravamo davvero felici con poco
Non aveva importanza né come né il luogo
Senza fare i giganti
E giurarsi per sempre
Ma in un modo o in un altro
Sperarlo nel mentre

Aver fatto di tutto per non stare alla porta
E trovarsi da soli col poco che resta
Rifugiarsi in un luogo lontano dal mondo
Dove sembra infinito anche un solo secondo

Dell’amore che resta
E del tempo che passa

E credimi lo sai che io cercavo un modo per dimenticare
Dimenticare di volere ancora bene a te
Ma non ci sono regole che puoi seguire per lasciare scorrere
E’ più forte di me

Eravamo davvero felici con poco
Non aveva importanza né come né il luogo
Senza fare i giganti
E giurarsi per sempre
Ma in un modo o in un altro
Sperarlo nel mentre

E’ l’amore che resta
Quando il tempo non passa
E tu resti alla porta
Con l’amore che resta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.