Bella Ciao (Goodbye Beautiful) – Marc Ribot e Tom Waits – Testo e Traduzione

Pubblicata il 14 settembre 2018, Bella Ciao (Goodbye Beautiful) è una cover in inglese del canto partigiano italiano incisa dal chitarrista Marc Ribot e Tom Waits. Il brano anticipa l’album di Marc Ribot, intitolato Songs of Resistance 1948-2018, un disco interamente dedicato alla musica di protesta. Bella Ciao (Goodbye Beautiful) è accompagnata da un video, girato da Jem Cohen.

Bella ciao è un canto popolare antifascista italiano, nato prima della Liberazione, diventato poi celeberrimo dopo la Resistenza perché fu idealmente associato al movimento partigiano italiano. Nonostante sia un canto popolare italiano, legato a vicende nazionali, è tuttora noto in molte parti d’Europa come canto di ribellione contro gli estremismi filo-nazionalisti e di destra. (wikipedia)

Bella Ciao (Goodbye Beautiful) - Marc Ribot Feat Tom Waits

Il testo di Bella Ciao (Goodbye Beautiful) – disponibile su Amazon o su iTunes

One fine morning I woke up early
Bella ciao, bella ciao, bella ciao
One fine morning I woke up early
Find the fascist at my door
Oh, partigiano, please take me with you
Bella ciao, bella ciao, goodbye beautiful
Oh, partigiano, please take me with you
I’m not afraid anymore

And if I die, oh, partigiano
Bella ciao, bella ciao, goodbye beautiful
Bury me upon that mountain
Beneath the shadow of the flower
Show all the people, the people passing
Bella ciao, bella ciao, goodbye beautiful
Show all the people, the people passing
And say, “oh, what a beautiful flower.”

This is the flower of the partisan
Bella ciao, bella ciao, bella ciao
This is the flower of the partisan
Who died for freedom
This is the flower of the partisan
Who died for freedom

Il testo originale di Bella Ciao

Alla mattina appena alzata
o bella ciao bella ciao bella ciao, ciao, ciao
alla mattina appena alzata
in risaia mi tocca andar.

E fra gli insetti e le zanzare
o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
e fra gli insetti e le zanzare
un dur lavoro mi tocca far.

Il capo in piedi col suo bastone
o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
il capo in piedi col suo bastone
e noi curve a lavorar.

O mamma mia o che tormento
o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
o mamma mia o che tormento
io t’invoco ogni doman.

Ed ogni ora che qui passiamo
o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
ed ogni ora che qui passiamo
noi perdiam la gioventù.

Ma verrà un giorno che tutte quante
o bella ciao bella ciao bella ciao ciao ciao
ma verrà un giorno che tutte quante
lavoreremo in libertà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.