Cerca in M&B Music
ADV
Categorie
Facebook

Coldplay – Viva La Vida – °/ Testo e Traduzione

Pubblicato il 25 maggio 2008, Viva la Vida è il secondo singolo estratto dal quarto album dei Coldplay, Viva la Vida or Death and All His Friends.

Nel testo di Viva La Viva sono presenti diversi riferimenti religiosi, come i pilastri di sabbia su cui sono costruiti i castelli del Re o So che San Pietro non chiamerà il mio nome. E ancora i mari si alzavano ad un mio ordine e la mia testa su un vassoio d’argento, riferito alla decapitazione di Giovanni Battista.

Due piccole curiosità sono: 1) che il violinista italiano Davide Rossi ha contribuito a questo brano, come un po’ a tutto l’album; 2) i Coldplay per Viva La Vida sono stati accusati di aver plagiato la base della canzone If I Could Fly, del chitarrista statunitense Joe Satriani.

youtube

Il testo e la traduzione di Viva La Vida

I used to rule the world – Ero solito governare il mondo
Seas would rise when I gave the word – I mari si alzavano ad un mio ordine
Now in the morning I sleep alone – Ora al mattino dormo da solo
Sweep the streets that I used to own – Spazzo le strade che possedevo

I used to roll the dice – Ero solito lanciare i dadi
Feel the fear in my enemy’s eyes – Sentire la paura negli occhi dei miei nemici
Listen as the crowd would sing: – Ascoltare come la folla cantava:
“Now the old king is dead! – Il Re è morto!
Long live the king!” – Lunga vita al Re

One minute I held the key – Un minuto ho tenuto la chiave
Next the walls were closed on me – Quello dopo i muri erano stretti su di me
And I discovered that my castles stand – E ho scoperto che i miei castelli stavano
Upon pillars of salt and pillars of sand – Su pilastri di sale e pilastri di sabbia

I hear Jerusalem bells are ringing – Sento le campane di Gerusalemme suonare
Roman Cavalry choirs are singing – Cori della cavalleria romana stanno cantando
Be my mirror my sword and shield – Siate il mio specchio, la mia spada e scudo
My missionaries in a foreign field – I miei missionari in un campo straniero
For some reason I can’t explain – Per qualche ragione che non so spiegare
Once you go there was never – Da quando siete andati non c’è più stato
never an honest word – più stato una parola onesta
That was when I ruled the world – Era così quando io governavo il mondo

It was the wicked and wild wind – Era il vento malvagio e selvaggio
Blew down the doors to let me in – Ha buttato giù le porte per farmi entrare
Shattered windows and the sound of drums – Finestre infrante ed il suono dei tamburi
People couldn’t believe what I’d become – La gente non riuscirebbe a credere cosa sono diventato

Revolutionaries wait – I rivoluzionari aspettano
For my head on a silver plate – La mia testa su un piatto d’argento
Just a puppet on a lonely string – Solo un burattino su un unico filo
Oh who would ever want to be king? – Oh chi vorrebbe mai essere Re?

I hear Jerusalem bells are ringing – Sento le campane di Gerusalemme suonare
Roman Cavalry choirs are singing – Cori della cavalleria romana stanno cantando
Be my mirror my sword and shield – Siate il mio specchio, la mia spada e scudo
My missionaries in a foreign field – I miei missionari in un campo straniero
For some reason I can’t explain – Per qualche ragione che non so spiegare
I know Saint Peter won’t call my name – Io so che San Pietro non chiamerà il mio nome
Once you go there was never – Da quando siete andati non c’è più stato
never an honest word – più stato una parola onesta
That was when I ruled the world – Era così quando io governavo il mondo

I hear Jerusalem bells are ringing – Sento le campane di Gerusalemme suonare
Roman Cavalry choirs are singing – Cori della cavalleria romana stanno cantando
Be my mirror my sword and shield – Siate il mio specchio, la mia spada e scudo
My missionaries in a foreign field – I miei missionari in un campo straniero
For some reason I can’t explain – Per qualche ragione che non so spiegare
I know Saint Peter won’t call my name – Io so che San Pietro non chiamerà il mio nome
Once you go there was never – Da quando siete andati non c’è più stato
never an honest word – più stato una parola onesta
That was when I ruled the world – Era così quando io governavo il mondo

Lascia un Commento