Cerca in M&B Music
ADV eADV
Categorie
Facebook

Articoli marcati con tag ‘Francesco Gabbani’

Pachidermi e pappagalli – Francesco Gabbani – Testo e Significato

In radio da venerdì 15 settembre 2017, Pachidermi e Pappagalli è il terzo singolo estratto da Magellano, terzo album in studio del vincitore della 66º edizione del Festival di Sanremo Francesco Gabbani.

Il significato della canzone, che da venerdì 22 settembre è disponibile in vinile a tiratura limitata e in esclusiva per Amazon, viene così descritto: Un brano ironico sul tema del complottismo, che racconta l’esigenza di avere sempre una teoria su qualcosa, fuggendo dalla realtà attraverso fantasiose cospirazioni, fatte di luoghi comuni e dietrologie.

E’ una canzone dove la fuga è da intendersi come una ricerca di quello che potrebbe essere definito un nuovo credo religioso, che è il luogo comune. L’uomo ha la necessità di credere in qualcosa e spesso lo trova nelle tante, troppe, falsità di Internet. E’ una fuga da un certo tipo di cultura, attuata per provare ad essere anticonformisti, ma diventando così più conformisti dei conformisti.

Il video ufficiale interamente girato in Sardegna e che vede alla regia Andrea Folino. Sabato 30 settembre, in occasione della Barcolana, la regata più affollata al mondo, Francesco Gabbani è a Trieste in piazza Unità per il concertone di beneficenza per il Burlo Garofolo

Il testo di Pachidermi e pappagalli – in download su iTunes o Amazon

Lo sai che tutto il mondo è chiuso in un display
il dna dell’umanità viene da lontano
che ogni tre respiri sciogli due ghiacciai
il telefono ci spia, sono della CIA, il silenzio è d’oro

Sai che Ghandi era un massone
i Beatles un’invenzione
e che Adolfo si è salvato
il Titanic mai affondato

Leggi il resto di questo articolo »

Tra le granite e le granate – Francesco Gabbani – Testo e Significato

In radio dal 5 maggio 2017, Tra le granite e le granate è un singolo estratto da Magellano, terzo album in studio del vincitore con Occidentali’s Karma della 66º edizione del Festival di Sanremo Francesco Gabbani.

La canzone rappresenta uno spaccato sarcastico sul come sia possibile affrontare in modo negativo anche cose positive, come può essere una vacanza. Vi sono fotografati gli stereotipi di chi deve per forza divertirsi, tra creme solari e giochi d’acqua, mentre fuori continua la solita vita in bianco e nero, fatta di grigia quotidianità. E’ la vacanza, surrogato del viaggio reale, breve oasi di lentezza e pace, che ha la sola funzione di rendere sopportabile il lungo inverno. Lo schiavo contemporaneo si stende al sole, cosparge la pelle bianca e flaccida di creme solari, dimentica per un istante il mondo che sta fuori, la grigia quotidianità, la propria condizione umana.

Il testo di Tra le granite e le granate – in download su iTunes

Oggi il paradiso costa la metà
lo dice il venditore di felicità
in fuga dall’inferno finalmente in viaggio
la tua vacanza in un pacchetto omaggio

Foto di gruppo sotto il monumento
turisti al campo di concentramento
e sulle spiagge arroventate
lasciate ogni speranza voi ch’entrate

Leggi il resto di questo articolo »

Francesco Gabbani – Magellano – Album Cover e Lista Canzoni

Pubblicato il 28 aprile 2017, Magellano è il terzo album in studio del vincitore della 66º edizione del Festival di Sanremo Francesco Gabbani. Lo stesso artista ne ha annunciato copertina e tracklist attraberso un messaggio sul proprio profilo facebook.

Il disco contiene anche Occidentali’s Karma, canzone vincitrice del Festival nella sezione Campioni, e Susanna, Susanna, brano di Adriano Celentano reinterpretato da Gabbani durante la terza serata della manifestazione, dedicata alle cover.

Francesco Gabbani è il cantante chiamato a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2017, evento musicale che parte martedi 9 maggio e finirà il 13.

La lista tracce di Magellano – in download su iTunes

01. Magellano
02. Tra Le Granite E Le Granate
03. Occidentali’s Karma
04. A Moment Of Silence
05. La Mia Versione Dei Ricordi
06. Susanna, Susanna
07. Foglie Al Gelo
08. Pachidermi E Pappagalli
09. Spogliarmi

Occidentali’s Karma – Francesco Gabbani – Con Testo e Significato – Sanremo 2017

Scritta insieme al fratello Filippo Gabbani, Fabio Ilacqua e Luca Chiaravalle, Occidentali’s Karma è la canzone che Francesco Gabbani, vincitore nel 2016 nella categoria Nuove proposte con Amen, ha portato in concorso al 67° Festival di Sanremo. Il brano è inserito nell’album omonimo, disponibile da aprile 2017.

Il significato: “Occidentali” non identifica l’occidente geografico o l’uomo occidentale, ma il modello culturale occidentale e gli effetti sull’uomo contemporaneo. Occidentali’s Karma è uno spaccato sulla contemporaneità. Le nostre azioni, le nostre scelte, tracciano quello che possiamo chiamare destino o Karma. Protagonista è l’uomo, che, pur presentandosi in giacca e cravatta, non sembra essere tanto cambiato dal suo progenitore che viveva nelle caverne e che, spogliato delle sue sovrastrutture, si presenta per quello che è, ovvero una scimmia nuda.

Per serata dedicata alla cover Francesco Gabbani canta Susanna, canzone estratta da I miei americani, album del 1984 di Adriano Celentano.

Il testo di Occidentali’s Karma – in download su iTunes

Essere o dover essere
Il dubbio amletico
Contemporaneo come l’uomo del neolitico
Nella tua gabbia 2×3 mettiti comodo
Intellettuali nei caffè
Internettologi

Leggi il resto di questo articolo »

Poveri ma ricchi – Colonna Sonora Film 2016 – Francesco Gabbani

Poveri ma ricchi è un film di Fausto Brizzi. Con Christian De Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone, Lodovica Comello, Anna Mazzamauro, Ubaldo Pantani, Al Bano, Gabriel Garko, Giobbe Covatta, Gianmarco Tognazzi, Bebo Storti, Camila Raznovic. In uscita nei cinema in Italia giovedì 15 dicembre 2016.

Le musiche originali della colonna sonora sono curate da Francesco Gabbani e sono in vendita a partire dal 9 dicembre. Sempre dal 9 è disponibile, anche in rotazione radio, il singolo Foglie al gelo, sempre di Francesco Gabbani.

Tutte le canzoni di Poveri ma ricchi (Colonna Sonora Originale) – in download su iTunes

1 Foglie al gelo – Francesco Gabbani 3:27
2 La casa tra gli abeti – Francesco Gabbani 2:59
3 Mani mani – Francesco Gabbani 4:29
4 Azione extra – Francesco Gabbani 1:20
5 Ombre in fuga – Francesco Gabbani 1:40
6 Prelevando la gioia – Francesco Gabbani 1:07
7 Confessione vincente – Francesco Gabbani 0:29
8 La scappatoia – Francesco Gabbani 1:14
9 L’attendente – Francesco Gabbani 1:17
10 Carte scoperte – Francesco Gabbani 1:53
11 I fiordi della passione – Francesco Gabbani 3:30
12 Parole sole – Francesco Gabbani 2:32
13 Amen (Instrumental) – Francesco Gabbani 3:16
14 Vernissage gotico – Francesco Gabbani 2:41
15 Vista virtuale – Francesco Gabbani 1:21
16 Foglie al gelo (Instrumental) – Francesco Gabbani 3:28
17 Sospiri sospesi – Francesco Gabbani 2:46
18 Felicità – Al Bano & Lucia Ocone 3:56
19 Marikita – Ricchi & Poveri 2:47
20 Blame It on the Dreamer – Ellen Sundberg 3:08
21 Gonna Make You Feel Alright – Robert J. Walsh 1:32
22 Never Let You Go – Banister, Monroy, Naylor & Geiger 3:06
23 Amen – Francesco Gabbani 3:16
24 Felicità (coro) – Al Bano, Christian de Sica, Enrico Brignano, Lucia Ocone & Coro 3:55

Amen – Francesco Gabbani – Sanremo 2016 – Con Testo

Amen è la canzone con cui Francesco Gabbani, cantautore e polistrumentista nasto a Carrara (Ms) il 9 Settembre del 1982, ha vinto il Festival di Sanremo 2016 nella categoria Nuove proposte.

Francesco spiega così il brano scritto insieme a Fabio Ilacqua: Una canzone alla quale tengo molto. È speciale perché dietro al ritmo ballerino, melodia fresca, semplice, si cela l’idea di stimolare una riflessione sul modo di vivere di oggi, quando davanti ai problemi aspettiamo il miracolo che li risolva. Ma il miracolo siamo noi.

Amen, che ha vinto anche il premio della critica Mia Martini, è contenuta nell’album Eternamente ora, disponibile a partire dal 12 febbraio 2016.

Francesco Gabbani Eternamente Ora album cover

Il testo di Amen – in download su iTunes

Alla porta i barbari, nascondi provviste e spiccioli
sotto la coda, sotto la coda, sotto la coda.
E i trafficanti d’organi, e le razzie dei vandali
sono di moda, sono di moda, sono di moda.

Un visionario mistico all’università
mi disse l’utopia ci salverà.
Astemi in coma etilico per l’infelicità
la messa ormai é finita figli, andate in pace
cala il vento, nessun dissenso, di nuovo tutto tace.

Leggi il resto di questo articolo »